Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
8 ottobre 2011 6 08 /10 /ottobre /2011 07:00

Champagne nel paese Charcornac

 

 

chacornac1.ipg.jpg
Tra le librerie antiche frequentate da Julien Champagne, alla fine del XIX secolo ed all'inizio del XX, quella dei fratelli Chacornac merita una menzione particolare, così come la Librairie du Merveilleux di Chamuel e Dujols, già ricordate.

 

Per  Walter Grosse inoltre, le due imprese sarebbero state collegate.

 

Egli stima infatti che nel 1901 Henri Chacornac è diventato proprietario di La Librairie du Merveilleux.

Nato nel 1855, Henri Chacornac sposò verso il 1875 la figlia dello scrittore Jules Lermina (1839-1915); membro del "Club Dumas" ed ammiratore di Cyrano Bergerac, quest'ultimo sembra essersi interessato da vicino all'alchimia.

 

Ha pubblicato nel 1890  L'élixir de vie.

 
charconac2.jpg

Sua figlia minore Marie-Pauline darà due figli a Henri Chacornac, Paul, nato nel 1884, l'anno stesso della creazione della casa editrice della "casa Chacornac", e Louis, venuto al mondo nel 1890. Louis sarà innanzitutto il gestore della biblioteca Chacornac, mentre Paul si dedicherà soprattutto alla scrittura.

Per Walter Grosse, è attraverso i fratelli Chacornac che Julien Champagne ha nel 1905 fatto conoscenza di Fulcanelli. 

 

Era, egli sostiene, grazie al suo lavoro di rilegatura e di "catalogazione" di libri antichi.


 

charconac3.jpg
 

Se ci interessiamo per prima cosa al catalogo Chacornac, è per constatare una certa pregnanza dell'alchimia, e dell'esoterismo in generale.

 

Nel 1890, troviamo di Albert Poisson i Cinq traités d'alchimie [Cinque trattati di alchimia]. Lo stesso Poisson recidiverà nel 1893 con il suo Nicolas Flamel. En 1897 viene edito il Traité des causes secondes [Trattato delle cause seconde] di Giovanni Tritemio. Nel 1889 Henri Chacornac scrive una prefazione al Traité de réintégration des êtres [Trattato di reintegrazione degli esseri] di Martines de Pasqually.

 

Abbiamo anche del 1902, Esquisse du tout universel di Jacob, presentato da Papus. Di Papus giustamente, La science des mages [La scienza dei magi] è edita nel 1905. Nel 1908 menzioniamo il De signatura rerum di Jacob Boehme, tradotto da Sédir. Poi nel 1910 La philosophie occulte [La filosofia occulta] di Henri Corneille Agrippa, così come L'amphithéatre d'éternelle sapience [L'anfiteatro dell'eterna sapienza] di Henri Khunrath.

Nel 1912 seguiranno i Cinquante merveilleux secrets d'alchimie [Cinquanta meravigliosi segreti dell'alchimia] di Phaneg (Georges Descormiers). L'Hermès dévoilé de Cyliani, così caro a Eugène Canseliet, sarà pubblicato nel 1915. Nel 1925 verrà edito da Emile Jules Grillot de Givry una edizione di La monade hiéroglyphique [La monade geroglifica] di John Dee. La lumière tirée du chaos [La luce tratta dal caos] di Louis Grassot verrà posta in vendita nel 1930, così come Dogme et rituel de haute magie [Dogma e rituale di alta magia] di Eliphas Lévi.

Se si vuole assolutamente uscire dallo stretto campo dell'occulto, Chacornac ha anche pubblicato nel 1924 le Enneadi di Plotino.

Parallelamente l'avventura della rivista Le voile d'Isis [Il velo di Iside] prosegue. Nel 1933 questa rivista di ispirazione sempre più guenoniana diventerà Études traditionnelles [Studi tradizionali], che esce ancora oggi.

Contrariamente forse a suo fratello Louis, deceduto a 65 anni nel 1955, Paul Chacornac, che lascerà questo mondo a 79 anni, nel 1964, è anche scrittore: gli si deve, oltre ad una Histoire de l'astrologie médiévale [storia di astrologia medievale] che è rimasta fuori commercio, un libro su Eliphas Lévi (1926), una nota bibliografica all'edizione delle Nozze chimiche di Christian Rosenkreutz di Johann Valentinus Andreae (1928), Le comte de Saint Germain [Il conte di Saint Germain, (1947)], La vie simple de René Guénon [La vita semplice di René Guenon, (1958)], infine Grandeur et adversité de Jean Trithème [Grandezza e avversità di Giovanni Tritemio, (1963)].

 

charconac4.jpg


Sempre situate al quai saint Michel a Parigi, la Libreria e le edizioni Chacornac diventeranno in seguito le Éditions Traditionnelles, sotto la direzione di d'André Villain. Quest'ultimo è deceduto nel 1985. Le Éditions Traditionnelles hanno traslocato di recente e sono situate in rue des Fossés Saint Bernard.


La libreria di Nicole e André Braire è tuttavia in vendit, dal momento che questa coppia ha preferito dedicarsi esclusivamente all'editoria.

 

charconac5.jpg
 
Diventato cieco in tarda età, Paul Chacornac non è rimasto senza eredi. Chi è quel Jacques Chacornac, impiegato in unchiosco parigino, a cui André Braire affidò alcuni anni or sono un certo numero di ricordi di famiglia, tra cui il libretto militare del maggiore dei fratelli Chacornac?

 

 

charconac6.jpg
 

 

 

 

 

ARCHER

 

 

[Traduzione di Massimo Cardellini]


 

LINK al post originale:

Champagne au pays Charconac


 

 

© JULIEN CHAMPAGNE

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • : Divulgazione degli aspetti della vita, degli ambienti conosciuti, delle personalità frequentate e dell'arte di Jean Julien Champagne, uno dei membri dell'ambiente in cui operò Fulcanelli, il più celebre alchimista del XX secolo.
  • Contatti

Link