Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
26 novembre 2011 6 26 /11 /novembre /2011 07:00
Champagne amico dei fratelli Thomas

thomas1.gif

Nella sua opera, Eugène Canseliet menziona due volte il nome di Alexandre Thomas.


Egli così scrive in Le feu du soleil [Il fuoco del sole], edito da Pauvert, nel 1978): "La libreria di Pierre Dujols era sparita, così come la Librairie du Merveilleux, dove aveva officiato Thomas, che morì, poveraccio, con i suoi pantaloni rossi del 1914. Jean Julien Champagne era stato molto legato con Alexandre Thomas".

In un articolo del febbraio 1936 pubblicato sulla rivista Atlantis: Le feu purificateur et son messager apocalyptique [Il fuoco purificatore e il suo messaggio apocalittico], ripreso nel 1964 nella sua raccolta intitolata Alchimie (Pauvert), Eugène Canseliet aveva infatti già fatto riferimento  a questo associato di Pierre Dujols, a proposito della riedizione da parte di quest'ultimo dell'opera di Duchanteau (Touzay, pittore professionista), Le Grand Livre de la Nature [Il Grande Libro della Natura: "Quest'opera è stata riedita nel 1910 con una introduzione di Oswald Wirth, da Pierre Dujols, e cioè Magophon, che doveva redigere la sua notevole Hypotypose au Liber Mutus [Ipotiposi al Mutus Liber], quand'era alla sua Librairie du Merveilleux, ahimè! troppo presto chiusa per la partenza senza ritorno dello sfortunato Thomas, per l'ecatombe epica del 1914".

 

thomas3.gif

 

Questo Alexandre Thomas, di fatto chiamato Albéric-Alexandre, conosciuto anche sotto lo pseudonimo di Marnès, era un martinista e un framassone dell'ordine egizio di Memphis-Misraim. Nell'opera di Gérard Galtier Maçonnerie Egyptienne [Massoneria Egiziana] edito dalle Editions du Rocher, nel 1989, si trova una tavola sulla Grande Loggia Misraimita nel 1897-1898.

 

Il venerabile è Abel Thomas e suo fratello Albéric ne è il Segretario. Si trovano inoltre in eccellente compagnia: Chacornac, Lalande, Philipon...

 

 

 

thomas4.jpg

 

 

Pierre Dujols e Thomas hanno lavorato nel 1909 all'edizione dei Sept Livres de l'archidoxe magique [Sette libri dei supremi insegnamenti magici] di Paracelso- libro che sarà pubblicato sotto gli auspici dell'Ordine cabalistico della Rosa-Croce. All'epoca, in conseguenza dell'Ordine del Tempio rinnovato, questi due uomini sono in rapporti freddi con Papus.

 

Nel 1908 infatti, durante una seduta di spiritismo effettuato in un albergo situato al numero 17 di rue des Canettes, essi ricevono come incarico, per scrittura diretta, di fondare un ordine templare di cui René Guénon sarà il capo. Così nasce l'Ordine del Tempio rinnovato, la cui creazione sarà la causa nel 1909 dell'esclusione  di René Guénon e Thomas dell'ordine martinista di Papus. L'Ordine del Tempio sarà sciolto nel 1911, quando Dujols cade gravemente malato.

Inoltre Oswald Wirth, Paul Chacornac, Sédir, René Guénon e Ferdinand de Lesseps, tra gli altri, erano membri della loggia Misraimita, detta dell'Arcobaleno.

 

thomas5.jpg

 

Il fratello di Alexandre, Abel Thomas, ne è il Venerabile. È lui, spiega Geneviève Dubois nel suo Fulcanelli dévoilé [Fulcanelli], che fece pressione perché fosse rigettata la candidatura di Papus. Quest'ultimo aveva nominato Abel Thomas "professore titolare" della sua Facoltà libera di scienze ermetiche.

Nel 1909, Guénon (Palingénius) e Marnès crearono la rivista "La Gnose", edita dalla Librairie du Merveilleux, e che doveva uscire sino al 1912. Molti numeri di questa rivista faranno ampio spazio all'archeometra di Saint-Yves d'Alveydre, abbondantemente annotato dai due compari.

 

thomas6.jpg

 


Nel 1911 questa rivista, la cui integralità dei numeri è stata opportunamente pubblicata nel 2009 dalle edizioni l'Homme libre, ha proposto ai suoi lettori un certo numero di articoli sull'alchimia, dovuti in parte a Patrice Genty (Mercuranus): L'alchimie pratique, Quelques recettes alchimiques, e in parte a Marnès: Le mystère de la croix.

 

 

 

 

 

 

Se Alexandre Thomas è stato un amico di Julien Champagne, è più che probabile che suo fratello Abel lo sia stato anche lui.


Abel Thomas, ritratto nella foto qui in alto, era un astrologo famoso. Porta anche il nome d'arte di Abel Haatan. Il suo maestro in astrologia era Albert Faucheux, più noto con il nome di François Charles Barlet (1838-1921).

 

 

thomas2.jpg

 

 

 

 

 

Il Traité d'astrologie judiciaire [Trattato di astrologia giudiziaria] di Abel Thomas fu pubblicato da Chamuel nel 1895. Nel 1905, Abel Haatan, che era anche farmacista e chimico, pubblicò presso Chacornac un saggio intitolato: Contribution à L`Etude De L'Alchimie. Théorie Et Pratique Du Grand Oeuvre. Questo libro, di cui un esemplare almeno fece parte della biblioteca di Julien Champagne, è stato riedito nel 2004 da MCOR-Christienne.

 

thomas7.jpg 

 

Secondo Richard Caron, nel suo articolo L'histoire de l'alchimie en France à la fin du XIXème siècle [Storia dell'alchimia in Francia alla fine del XIX secolo], in "Mélanges offerts à Antoine Faivre", Peeters, Lovanio, Belgio, 2001), Abel Haatan è come Jacob (Jean-Jacques Bourcart), l'autore di un commento sul forno alchemico svizzero di Winterthur. Per lui i due saggi furono pubblicati quasi allo stesso tempo, e quello di Haatan, apparso a Zurigo nel 1896, si intitolerebbe Révélation alchimique, attraverswo le pitture di un forno di maiolica, 22 marzo 1896.

 

È vero che i due uomini si conoscevano, e furono inoltre in relazione con Paul Sédir e Albert Poisson.

 

 

thomas8.jpg

 

 

Segnialiamo infine questa bella dedica, offerta da Simplet, ad un opera pubblicata da Pierre Dujols e Alexandre Thomas, Sette libri dei supremi insegnamenti magici, di Paracelso, commentati da Marc Haven, 1909, all'amministratore della biblioteca parigina Sainte Geneviève, così ricca di opere alchemiche: Charles-Alfred Kohler, di origine svizzera ginevrina (1854-1917).

 

 

thomas9.jpg


 

ARCHER

 

 

 

[Traduzione di Massimo Cardellini]

 

 

 

 

LINK al post originale:

Champagne ami des frères Thomas


 

©JULIEN CHAMPAGNE

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • : Divulgazione degli aspetti della vita, degli ambienti conosciuti, delle personalità frequentate e dell'arte di Jean Julien Champagne, uno dei membri dell'ambiente in cui operò Fulcanelli, il più celebre alchimista del XX secolo.
  • Contatti

Link