Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
12 luglio 2009 7 12 /07 /luglio /2009 09:15




Julien Champagne al sorriso di Reims








C'era una volta, a Reims, una casa del XII secolo, di cui soltanto il timpano sopravvisse alla tormenta dei secoli. Andò a riposare al Museo lapidario della città. Fulcanelli lo trasse dal suo sonno per l'edificazione del lettore del suo Le Dimore Filosofali e Julien Champagne lo disegnò (tavola II delle Dimore sopra riportato).

"Questo timpano", precisa Fulcanelli, "è conservato al Museo lapidario di Reims, Alloggiato nei locali dell'ospedale civile (antica abazia di Saint-Rémi, rue Simon). Lo si scoprì verso il 1857, durante la costruzione della prigione, nelle fondamenta della casa detta della Cristianità di Reims, situata sulla piazza del Sagrato, e che recava l'iscrizione: Fides, Spes, carits. Questa casa apparteneva al Capitolo".

Sappiamo che la fede, la speranza e la carità, rappresentano per il cristianesimo le tre virtù teologali, come la forza, la giustizia, la prudenza e la temperanza, studiate a Nantes in Le Dimore Filosofali, ne sono le virtù cardinali. Ma è il timpano stesso e non le virtù, che questa volta fissa e trattiene, diremmo noi, l'attenzione di Fulcanelli: "Ecco l'ammirabile timpano che decorava, nel lontano XII secolo, la porta d'ingresso di un'antica casa di Reims. Il soggetto, molto trasparente, non necessiterebbe di una descrizione. Sotto una grande arcata che inscrive altre due geminate, un maestro insegna al suo discepolo e gli mostra con il dito, sulle pagine di un libro aperto, il passaggio che sta commentando. Sotto, un giovane e vigoroso atleta strangola un animale mostruoso, forse un drago, di cui non vediamo che la testa e il collo. Si trova accanto a due giovincelli strettamente slanciati. La Scienza appare così come dominatrice della Forza e dell'Amore, opponente la superiorità dello spirito alle manifestazioni fisiche della potenza e del sentimento".





In questo giorno successivo alla festa di San Valentino essa stessa sottoposta alla tirannia del denaro, ecco una ben austera e bella lezione. Ma Fulcanelli prosegue: "come ammettere che una costruzione, segnata da un tale pensiero, non sia appartenuta a qualche filosofo sconosciuto? Perché rifiuteremmo a questo basso rilievo il credito di una concezione simbolica emanante da un cervello colto, di un uomo istruito affermante il suo gusto per lo studio e predicante l'esempio? Avremmo dunque il più grande torto, sicuramente, di escludere questo luogo, dal frontispizio così caratteristico, dal numero delle opere emblematiche che ci proponiamo di studiare sotto il titolo di Dimore Filosofali".

Tratto dal suo lungo sonno, il timpano della casa di Reims, magnificamente riprodotto da Julien Champagne, apre dunque bene il ciclo delle Dimore dell'illustre e misterioso Fulcanelli.

E indubbiamente era, di fatto, salubre che quest'insegnamento scritto e disegnato da un maestro e dal suo discepolo, fosse dispensato nella città reale in cui, un secolo più tardi, venne a fiorire il sorriso luminoso, e lo sguardo impregnato di fede di speranza e di carità, di  un angelo alato.














ARCHER



[Traduzione di Massimo Cardellini]


Post originale datato Mercoledì 15 febbraio 2006


LINK al post originale:
JULIEN CHAMPAGNE AU SOURIRE DE REIMS

© JULIEN CHAMPAGNE

 

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • : Divulgazione degli aspetti della vita, degli ambienti conosciuti, delle personalità frequentate e dell'arte di Jean Julien Champagne, uno dei membri dell'ambiente in cui operò Fulcanelli, il più celebre alchimista del XX secolo.
  • Contatti

Link