Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
22 gennaio 2010 5 22 /01 /gennaio /2010 09:30




Champagne di Amiens


Abbiamo già trattato del mistero della cattedrale di Parigi, sulla quale dovremo senz'altro ritornare.

Abbiamo anche richiamato Bourges e vi torneremo sopra certamente. Hendaye, l'abbiamo sfiorata, ancora un soggetto da sviluppare.

Ma non abbiamo mai ancora trattato della capitale della Picardia che eppure è, dopo quella della Francia, la protagonista incontestabile di Il Mistero delle Cattedrali di Fulcanelli.

Amiens, che è con la Loira e la Loira Atlantica una delle patrie di Jules Verne, e dunque di Raymond Roussel, Amiens, che è anche il luogo di origine della famiglia di Julien Champagne ed in ogni caso dei parenti acquisiti della sua sorella.

Amiens, vicina anche alla regione del Beauvaisis di Eugène Canseliet, unico discepolo di Fulcanelli ed amico di Champagne.

Eccoci dunque in questa cattedrale, in compagnia dell'emblema XXVII dell'edizione originale di Il Mistero delle Cattedrali di Fulcanelli.


Questa tavola riprodotta qui sopra ed in fotografia dopo, non è firmata da Julien, benché sia di sua mano; l'artista non ha, a quanto sembra, firmato che alcune opere da lui considerarte come maggiori, almeno sul piano estetico.

Non è per forza la stessa cosa dal punto di vista dell'ermetismo e certo la cattedrale di Amiens non potrebbe essere sottovalutata da questo punto di vista.

"L'atrio centrale di Notre Dame d'Amiens, ci spiega Fulcanelli, il'atrio del Salvatore, dunque, è la riproduzione pressappoco fedele, non soltanto dei motivi che ornano il portale di Parigi, ma anche della successione che essi presentano. Al presente, il capolavoro piccardo, magnifico tra tutti, rimane uno dei più puri monumenti che il Medioevo ci abbia lasciati; così, l'ammirevole tempio dovuto al genio di Robert de Luzarches, di Thomas e Renault de Cormont, rimane oggi ne suo splendore originario".

Fulcanelli termina di fatto nella sua opera lo studio dei tipi ermetici originali della cattedrale di Amiens rilevando, a sinistar dell'atrio o portale della Vergine Madre, il piccolo motivo ad angolo di cui trattiamo, che offre, egli aggiunge, una scena di iniziazione.

"Il maestro indica a tre suoi discepoli l'astro ermetico... la stella tradizionale che serve da guida ai Filosofi ed indica loro la nascita del figlio del sole".

A proposito di questo astro "dai sette raggi", egli ricorda il motto di Nicolas Rollin, cancelliere di Filippo il Buono, dipinto nel 1447 sul pavimento dell'ospedale di Beaune, di cui fu il fondatore.

Questo motto, "seulle étoile"), presentato alla maniera di un rebus, manifestava la scienza del suo possessore con il segno caratteristico dell'Opera, l'unica, la sola stella.


Su questo soggetto della cattedrale di Amiens, si potra consultare sia Eugène Canseliet nel n° 218 della rivista Atlantis sia l'articolo di Patrick Rivière, che lo menziona, al sito seguente





ARCHER

[Traduzione di Massimo Cardellini]

Post originale datato
Martedì 21 marzo 2006

LINK al post originale:
Champagne amiennois

© JULIEN CHAMPAGNE


Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • : Divulgazione degli aspetti della vita, degli ambienti conosciuti, delle personalità frequentate e dell'arte di Jean Julien Champagne, uno dei membri dell'ambiente in cui operò Fulcanelli, il più celebre alchimista del XX secolo.
  • Contatti

Link