Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
13 maggio 2010 4 13 /05 /maggio /2010 13:22

  

  

  

 

 Champagne al portale del Giudizio

 

 

pl 4.champagne

 

 

 
Ritorniamo ora a Il Mistero delle Cattedrali di Fulcanelli ed alla sua edizione originale del 1926 presso Jean Schemit. La tavola IV dovuta ai disegni di Julien Champagne è intitolata Notre Dame de Paris- Portail du Jugement [Notre Dame di Parigi- Portale del Giudizio].

 

"Lo stilobato della facciata, che si sviluppa e si estende sotto i tre portici", ci spiega Fulcanelli, "è interamente consacrato alla scienza alchemica. Sulle facce laterali dei conrafforti che limitano il grande portale, troviamo, all'altezza dello sguardo, due piccoli bassorilievi incastrati ognuno in un'ogiva. Questi bassorilievi costituiscono i motivi della nostra tavola, che comprende due medaglioni, di cui il primo, quello del pilastro di sionistra, si chiama La Fontana misteriosa ai piedi della vecchia quercia".

 

Esso ci presenta, commenta Fulcanelli, la Fontana misteriosa che il Trevisano descrive nella Parabola finale del suo libro sulla Filosofia naturale dei metalli: "L'artista ha camminato a lungo; egli ha errato per le false vie e le strade dubbie; ma la sua gioia infine esplode! Il ruscello d'acqua viva scorre ai suoi piedi; scaturisce, gorgogliando, dalla vecchia quesrcia cava".

 

E Fulcanelli aggiunge, caritatevolmente, in note a pie di pagina: "Nota questa quercia" dice semplicemente Flamel nel Libro delle Figure Geroglifiche". E conclude: "Il nostro adepto ha conseguito lo scopo. Così, disdegnando l'arco e le frecce con le quali, sull'esempio di Cadmo, trafisse il drago, guarda ondeggiare la fonte limpida la cui virtù dissolvente e l'essenza volatile sono attestate da un uccello colocato sull'albero".

 

Di fronte al motivo scolpito traducente le proprietà e la natura dell'agente segreto, andiamo ora ad assietere, sul contrafforte opposto, alla cottura del compost filosofale. 

 

 

  

L'artista, questa volta, veglia sul prodotto del suo lavoro: "Rivestito dall'armatura, le gambe bardate di gambali e lo scuso in braccio, il nsotro cavaliere è posto sulla terrazza di una fortezza, a giudicare dai merletti che lo circondano. Con un gesto difensivo, egli minaccia con il giavellotto una forma imprecisa (qualche raggio? un gruppo di fiamme?), che è sfortunatamente impossibile ad identificarsi... Dietro il combattente, un piccolo edificio bizzarro, formato da un basamento a volta, merlettato e poggiante su quattro pilastri, è ricoperto da una volta segmentata a forma semisferica. Sotto la volta inferiore, una massa aculea e infiammata ne precisa la destinazione".

 

E Fulcanelli ci svela allora l'interpretazione che egli propone per quest'ultima: "Questo curioso mastio, borgo in miniatura, è lo strumento della Grande Opera, l'Atanor, l'occulto forno dall edue fiamme, potenziale e virtuale, che tutti i discepoli conoscono e che numerose iscrizioni, incisioni hanno contribuito a volgarizzare".

 

 

 

 

 

 

Il titolo di questa parte della tavola è effettivamente: "L'Alchimista protegge l'Atanor contro le influenze esterne".

 

E, infatti, ci ricorda moltissimo l'emblema XX dell'Atalanta Fugiens di Michel Maier: 

 

Atalanta-Fugiens-XX.jpg

 


riprodotto e commentato da Eugène Canseliet nei suoi Tre antichi trattati di Alchimia.

 

Per dare, infine, a Julien Champagne una compagnia degna di lui e di Fulcanelli e di Canseliet, ho pensato che potrebbe essere gradevole contemplare finalmente in quest'occasione quest'opera di Maximilien Luce su Notre-Dame de Paris. Datata 1901, essa si trova attualmente al Museo d'Orsay, è intitolata Le Quai Saint-Michel et Notre Dame de Paris.

 

Maximilien Luce (1858-1941) è generalmente considerato come un pittore neo-impressionista di tendenza anarchica, il che avrebbe fatto senz'altro piacere a Julien Champagne come a Eugène Canseliet, e perché no, anche a Fulcanelli; egli fu un allievo di Camille Pissarro, prima di diventare un intimo, soprattutto di Georges Seurat e Paul Signac.

 

Sul suo quadro, i tre portali della cattedrale sono chiaramente visibili.

 

 

 



 

ARCHER

 

 

 

Post originale datato Sabato 15 aprile 2006

 

[Traduzione di Massimo Cardellini]

 

 

 

LINK al post originale: 

 

CHAMPAGNE AU PORTAIL DU JUGEMENT

 

 

 © JULIEN CHAMPAGNE 

 

 

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • : Divulgazione degli aspetti della vita, degli ambienti conosciuti, delle personalità frequentate e dell'arte di Jean Julien Champagne, uno dei membri dell'ambiente in cui operò Fulcanelli, il più celebre alchimista del XX secolo.
  • Contatti

Link