Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
15 febbraio 2012 3 15 /02 /febbraio /2012 07:00

Julien Champagne

 

 

fede_speranza1.jpg

 

La fede e la speranza

 

 

Coraggio e fede, motto di una delle mie ave. La fede e la speranza, se dobbiamo credere all'interpretazione religiosa corrente, ci accolgono entrambe al nostro ritorno al portico centrale di Notre Dame de Paris.

A sinistra, la fiamma della speranza, a destra, la croce della fede.Per Fulcanelli e Julien Champagne, il significato occulto della tavola VII dell'edizione di Mystère des Cathédrales è certamente alchemicamente molto differente: Da un lato, l'evoluzione, I Colori e Regimi della Grande Opera, dall'altro, I Quattro Elementi e le due Natura.


 

fede_speranza2.jpg



"L'Evoluzione mostra l'orifiamma dai tre pennoni, triplicità dei Colori dell'Opera, che ritroviamo descritti in tutte le opere classiche. Questi colori, in numero di tre, si sviluppano secondo l'ordine invariabile che va dal nero al rosso passando per il bianco. Non sono dei colori fuggitivi, più o meno brillanti, che giocano sulla superficie del bagno, ma dei colori nella massa".

 

Caritatevolmente, Fulcanelli continua la sua esposizione insistendo sull'importanza preponderante dei Regimi: "Imparate dunque, non in cosa un colore differisce da un altro, ma piuttosto in cosa un regime si distingue dal seguente. E innanzitutto, cos'è un regime? -Del tutto semplicemente il modo di far vegetare, di intrattenere e accrescere la vita che la vostra pietra ha ricevuto sin dalla sua nascita... La vostra pietra ha bisogno di nutrimento per aumentare la sua potenza, e questo nutrimento deve essere graduato, persino cambiato a un certo momento. Date prima del latte; il regime carneo, più sostanziale, verrà in seguito... Seguite dunque la natura". 

 

fede_speranza3.jpg



L'Adepto è molto più laconico nella sua esposizione del seguente motivo, nel quale riconosce "la Filosofia, di cui il disco reca l'impronta di una croce".

 

Aggiunte semplicemente: "È questa l'espressione del quaternario degli elementi e il manifesto dei due principi metallici, sole e luna, quest'ultima, martellata, - o zolfo e mercurio, genitori della pietra, secondo Ermete".

 

Sono questi genitori che per produrre muoiono ogni giorno, e che abbiamo incontrato al castello di Terre-Neuve.

 

Sul quaternario degli elementi, evidentemente rappresentati dai quattro bracci della croce, Eugène Canseliet tornerà nel suo Alchimie expliquée (Pauvert, 1972): "non si potrà mai essere che i quattro elementi non siano alla base di ogni creazione".

Appoggiandosi sulla codificazione di Lémery, egli osserva: "È per ogni elemento, lo stesso poligono a tre lati, il quale varia tuttavia nella sua disposizione: per il fuoco, installato sulla sua base, per l'acqua rovesciato sul suo vertice. Questa punta,che essa sia diretta verso l'alto o il basso, quand'essa è tagliata da una linea orizzontale, converte il triangolo del fuoco e dell'acqua in quelli dell'aria e della terra. Piccolo troncone di destra, che resta della sovrapposizione dei due primi trigoni posti testa piedi e che danno luogo alla forma della stella a sei punte, e cioè del sigillo di Salomone... simbolo del meraviglioso risultato dell'Opera fisica".

 

E Canseliet cita Alberto Magno, dal Trattato dei Segreti: "Converti gli elementi, e troverai quel che cerchi: convertire gli elementi vuol dire fare l'umido secco e fissarlo solido, e il compatto si indebolisce, e il raro rimane tinto".

 

fede_speranza4.jpg


 

 

ARCHER

 

 

[Traduzione di Massimo Cardellini]

 

 

LINK al post originale:

Julien Champagne, La foi et l'espérance

 

 

 

© JULIEN CHAMPAGNE

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • : Divulgazione degli aspetti della vita, degli ambienti conosciuti, delle personalità frequentate e dell'arte di Jean Julien Champagne, uno dei membri dell'ambiente in cui operò Fulcanelli, il più celebre alchimista del XX secolo.
  • Contatti

Link