Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
30 settembre 2013 1 30 /09 /settembre /2013 07:00

JULIEN CHAMPAGNE IN ITALIA

fulcanelli-it01.jpg

Non so se Julien Champagne si sia mai recato nella penisola, ma poiché lo abbiamo incontrato come Eugène Canseliet a Marsiglia, perché no.

Facciamo un sogno: Aix en Provence, Cimiez sulle alture di Nizza... E perché no villa Palombara a Roma?

Figuratevi che è uno dei miei progetti, scrivere una mappa d'Europa delle dimore filosofali.

 

Se si eccettua la Francia, tema della Guide des lieux et demeures alchimiques [Guida dei luoghi e dimore alchemiche] di Josane Charpentier, edito da Retz nel 1980, prefatto da Eugène Canseliet e decorato dai disegni di sua figlia Isabelle, cosa rimane?

Molto a mio parere. In questo blog, ho evocato la Svizzera, e anche la Spagna, e in precedenza anche il Regno Unito, per lo meno se consideriamo che l'Inghilterra e la Scozia siano unite...

Molte scoperte, o riscoperte, restano da farsi in questo campo, non credete?

Ricordiamoci in ogni caso che secondo Fulcanelli e Canseliet il termine di dimora filosofale è da assumersi in modo... filosofico.

Questo oggetto d'arte, la cui dimensione ermetica o alchemica è evidente, sarà così una dimora. E una dimora filosofale se questo spirito che è supposto animarla resta presente.

Un vecchio libro dimenticato sullo scaffale roso dai tarli di una biblioteca ridiventerà di conseguenza istantaneamente filosofale se cade, felicemente, tra le mano fortunate di un ricercatore, di un lavorante.

Ciò posto, giungo alla questione centrale di questo post: un libro di Geneviève Dubois su Fulcanelli, tradotto in italiano può essere considerato una dimora?

fulcanelli-00-it
Solleverete le sopraciglia, ma sapete già la mia risposta. La traduzione dal francese di Alda Teodorani, non è affatto criticabile, e l'introduzione di Gianfranco de Turris, se apporta poco, ha per lo meno il merito di situare quest'opera nel suo contesto.

 E soprattutto, contrariamente alla recente versione americana della stessa opera, la riproduzione delle illustrazioni da parte delle Edizioni Mediterranee (1996) è di qualità, una qualità per lo meno pari a quella che osserviamo nell'edizione originale francese.

Ecco, per lo meno in parte, il motivo per il quale è sulla versione transalpine che ho spesso lavorato per proporre alcune delle mie forografie.

E poi, e non è cosa trascurabile, Julien Champagne è sempre là, presente sin dalla copertina, con quell'autoritratto della maturità la cui datazione e localizzazione restano ancora incerte.

 Per quanto tempo ancora?

 

ARCHER


[Traduzione di Massimo Cardellini]


LINK al post originale:

Julien Champagne en Italie

 

© JULIEN CHAMPAGNE

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • : Divulgazione degli aspetti della vita, degli ambienti conosciuti, delle personalità frequentate e dell'arte di Jean Julien Champagne, uno dei membri dell'ambiente in cui operò Fulcanelli, il più celebre alchimista del XX secolo.
  • Contatti

Link