Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
10 luglio 2012 2 10 /07 /luglio /2012 07:00

JJ PAUVERT ET JJ CHAMPAGNE

 

jj01.jpg

Dopo Schemit e Lavritch, il terzo editore di Fulcanelli e dunque di Champagne fu Jean-Jacques Pauvert. È divertente constatare che condivide con il nostro artista prediletto le iniziali dei suoi nomi, Jean-Jacques che corrispondono anche a Jean-Julien. È meno strano rendersi conto che Pauvert è nato nel 1926, anno della pubblicazionee dell'edizione originale di I Misteri delle Cattedrali di Fulcanelli.

Editore che possiamo qualificare come libertario, Jean-Jacques ha cominciato a pubblicare dopo la seconda guerra mondiale. Il suo eclettismo ricorda quello di uno Schemit: passa allegramente nelle sue edizioni da Sade a Hugo, da André Breton a Erckmann-Chatrian, dalla contessa di Ségur a Georges Bataille. Se si dovesse trovare una continuità al suo lavoro, sarebbe forse da ricercarsi dalla parte del titolo della rivista "Bizzare", che egli riprese nel 1955 a Eric Losfeld.

jj02.jpg


Erotologo, appassionato di surrealismo, Pauvert ressuscita anche un intimo di Eugène Canseliet e di Julien Champagne, Raymond Roussel. Nel 1963, "La Doublure" precederà dunque di poco nelle edizioni Jean-Jacques Pauvert, "Le Mystère des Cathédrales" (1964), e "Les Demeures Philosophales" di Fulcanelli (1965). Pauvert è naturalmente diventato allo stesso tempo l'editore ufficiale di Eugène Canseliet; citiamo "Alchimie" (1964), "Le Livre Muet" (1967), "L'Alchimie Expliquée" (1972), "Trois Anciens Traités" (1975), "Deux Logis Alchimiques" (1979). L'editore racconterà più tardi l'itinerario che fu il suo, nel suo "Traversée du Livre" (Viviane Hamy, 2004), dove ricorda senza troppo insistervi la sua relazione con Eugène Canseliet.


jj03.jpg


 Abbiamo già menzionato il fatto che con Pauvert, Champagne tende a sfumare nei Fulcanelli, e questo sin dalle pagine di copertina. Il suo nome va quasi a sparire del tutto.

 

I suoi disegni sono in gran parte sostituiti, anche, con delle foto, "la maggior parte di Pierre Jahan".

Eccone una nuova illustrazione, con con le sue due copertine delle due edizioni di Le Dimore filosofali" di Pauvert, entrambe in brossura, la prima in grande formato (1965) e la seconda in formato ridotto (1977): Cercate se non l'errore, per lo meno Julien Champagne!


jj04.jpg


 
Cerchiamo di essere giusti, tuttavia, con il terzo editore di Julien Champagne e Fulcanelli. Nell'edizione del 1977 di Le Dimore filosofali di Pauvert, Eugène Canseliet précise: "La presente edizione è anche la seconda, presso Jean-Jacques Pauvert, che ha voluto che vi fosse ripresa una parte dei disegni di Julien Champagne.

Così l'amatore, che egli sia curioso o neofita, avrà piacere a rirovare qui i cassoni scolpiti di Dampierre-sur-Boutonne, nella loro riproduzione della bella edizione princeps del 1930".

 

jj05.jpg

 

Il 1930 è, ricordiamolo, l'anno dell'edizione originale di Le Dimore filosofali. E aggiungiamo che ritroviamo anche nell'edizione Pauvert del 1977, una riproduzione del disegno di Julien Champagne sull'impegno alla segretezza (Palazzo Jacques Coeur, Bourges), e di quello della fontana di Vertbois (Parigi), sempre al capitolo Le merveilleux grimoire du chateau de Dampierre [Il meraviglioso grimorio del castello di Dampierre].

 

Pauvert è dunque l'editore che al contempo avrà velato di più Julien Champagne e allo stesso tempo ne avrà intrapreso il ri-disvelamento.

 

Allora, a quando un "Julien Champagne" edito dalle edizioni Pauvert, o a quando una quarta edizione dei Fulcanelli illustrati da Julien Champagne?


jj06.jpg


Nell'attesa, riportiamo questa strana storia, anch'essa riportata da Eugène Canseliet in preambolo alle sue prefazioni dell'edizione 1977 di Les Demeure Philosophale.

 

"Fatto eminentemente singolare, gli originali del disegnatore Julien Champagne sono spariti, senza una spiegazione plausibile, dalla ricca biblioteca che apparteneva alla sua sorella maggiore, Madame Georges Huyart, e che è diventata, attraverso eredità, proprietà del dottore in medicina Bernard Drain, nostro nipote".

 

Sì, ancora una volta, cosa ne è stato di questi disegni di Julien Champagne?


jj07.jpg

 

 

 

 

 

ARCHER


[Traduzione di Massimo Cardellini]

 

 

LINK al post originale:
JJ PAUVERT ET JJ CHAMPAGNE

 

 

 

©JULIEN CHAMPAGNE

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • : Divulgazione degli aspetti della vita, degli ambienti conosciuti, delle personalità frequentate e dell'arte di Jean Julien Champagne, uno dei membri dell'ambiente in cui operò Fulcanelli, il più celebre alchimista del XX secolo.
  • Contatti

Link