Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
24 agosto 2009 1 24 /08 /agosto /2009 12:13



CHAMPAGNE E LA SALAMANDRA

 

 

 

 

 

 

 

 

Eccoci ora di ritorno a Rouen, di nuovo al Palazzo di Bourgtheroulde, già menzionato a proposito della fenice nel nostro post: Immortalità di Champagne).


Osserveremo, di sfuggita, che dopo la fenice, la salamandra è questa volta sollecitata; ancora una "bestia da fuoco"! L'alchimia è dunque, decisamente, una filosofia del fuoco.

Gioiello architettonico, questo palazzo della capitale normanna si trova sulla piazza de la Pulcelle. Venne edificato tra il 1505 ed il 1526 da Guglielmo II il Fulvo, signore di Bourgtheroulde.

Commissionato da Guglielmo III nel 1520, alcune sculture della galleria detta di Aumale evocano l'incontro "del drappo d'oro", tra Francesco I ed Enrico d'Inghilterra.

Dobbiamo principalmente o unicamente al primo dei due sovrani il disegno di Julien Champagne, riprodotto qui sopra, che serve da frontespizio a Le Dimore Filosofali di Fulcanelli? Benché il mutevole Francesco ne fece il suo emblema favorito, nulla è meno certo.

 

Nello stesso libro, precisamente al capitolo dedicato alla salamandra di Lisieux, Fulcanelli è severo nei confronti di questo re, riportando il parere secondo cui egli fu prima di ogni cosa "un brillante pazzo".

 

La salamandra, che il filosofo ermetico Cyrano de Bergerac mette anch'egli di guardia qualche decennio più tardi di Bourgtheroulde, è in effetti in alchimia, ci ricorda Fulcanelli, "quel fuoco spirituale, informe e corpificato in sale, è lo zolfo nascosto, perché nel corso della sua operazione non si rende mai manifesto né sensibile agli occhi".

 

Sia quel che sia, la salamandra di Rouen è anche, come la fenice, immortalata e prosegue la sua eterna combustione, di nuovo evocata da un alchimista contemporaneo, già menzionato come discepolo di Canseliet: Bernard Chauvière.

 

Autore del libro citato in precedenza: Percorso alchemico ad uso operativo ed ispirato dal disegno di Julein Champagne, ha realizzato e firmato l'opera riprodotta qui sotto che mi sembra costituire un bel omaggio al "nostro caro Hubert".



 

 

 

 

 

 

 


ARCHER




Post originale datato Mercoledì 1° marzo 2006


[Traduzione di Massimo Cardellini]



LINK al post originale:

CHAMPAGNE ET LA SALAMANDRE


© JULIEN CHAMPAGNE

 

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • : Divulgazione degli aspetti della vita, degli ambienti conosciuti, delle personalità frequentate e dell'arte di Jean Julien Champagne, uno dei membri dell'ambiente in cui operò Fulcanelli, il più celebre alchimista del XX secolo.
  • Contatti

Link