Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
3 agosto 2009 1 03 /08 /agosto /2009 19:05



CHAMPAGNE ARALDO MISTICO DI THIERS



L'uomo dei boschi "araldo mistico di Thiers", fornisce il tema centrale di un intero capitolo di Le Dimore Filosofali di Fulcanelli.

Riproduciamo qui in alto la tavola XVIII di quest'opera, frutto del lavoro di Julien Champagne, la cui esatezza può essere una volta di più certificata dalla fotografia molto simile che chiude il nostro post.

La casa "dell'Uomo dei Boschi", poiché il personaggio rappresentato gli ha dato il suo nome, risale al XV secolo. Può sempre essere ammirata, in rue de la Coutellerie, nella pittoresca prefettura del Puy-de D
ôme" che è rimasta nella città di Thiers. Dal 1987 è stata classificata monumento storico.

Fulcanelli descrive così il nostro selvaggio: "un uomo di alta statura, irsuto, vestito di pelli cucite trasversalmente, il pelo fuori. Fronte scoperta, sorride, enigmatico, poco distante, e si appoggia su un lungo bastone terminante alla sua estremità superiore, con una faccia da vecchia, incappucciata e molto brutta. I piedi, nudi, poggiano di piatto su una massa formata da sinuosita rozze, che la loro grossolanità non permette di identificare. Tale è l'uomo dei Boschi che un cronista locale chiama la Sfinge di Thiers". Indubbiamente, ci obietteranno, ma qual è il senso di questo bassorilievo su legno?

Fulcanelli gli trova in effetti diversi significati; il primo è generale ed esoterico: "Quest'uomo semplice, dai capelli abbondanti e mal pettinato, dalla barba incolta, quest'uomo di natura che le sue conoscenze tradizionali poratno a disprezzare la vanitosa frivolezza dei poveri pazzi che si credono saggi, domina dall'alto gli altri uomini, come domina l'ammasso di pietre che ha sotto i piedi. È lui l'Illuminato, perché ha ricevuto la luce, l'illuminazione spirituale".


La portata alchemica propriamente detta del nostro eremita è naturalmente più precisa: "Accanto alla sua funzione esoterica, che ci mostra ciò che deve essere l'alchimista, sapiente dallo spirito semplice, scrutatore attento della natura, che egli cercherà sempre di imitare, come la scimmia imita l'uomo, l'Uomo dei Boschi ne rivela un'altra. E quest'ultima completa la prima".


Fulcanelli reperisce questa seconda funzione all'estremità del bastone che regge il nostro pellegrino, il nostro viaggiatore, il nostro errante: "In quanto al senso proprio dell'Uomo dei Boschi, è soprattutto concentrato sulla testa della matrona posto in cima al suo rustico scettro. Faccia da vecchia governante dal cranio serrato in un cappuccio, così appare qui, sotto forma plastica, la versione della nostra Madre folle."


E dà, infine, un senso ben particolare a questa follia: "Perché il pazzo, emblema umanizzato dei bambini di Hermes, evoca ancora il mercurio stesso, unico e materia propria dei saggi".






ARCHER




[Traduzione di Massimo Cardellini]

Post originale datato Sabato 25 febbraio 2006.

LINK al post originale:

 CHAMPAGNE HERAUT MYSTIQUE DE THIERS


© JULIEN CHAMPAGNE

 

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • : Divulgazione degli aspetti della vita, degli ambienti conosciuti, delle personalità frequentate e dell'arte di Jean Julien Champagne, uno dei membri dell'ambiente in cui operò Fulcanelli, il più celebre alchimista del XX secolo.
  • Contatti

Link