Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
1 agosto 2009 6 01 /08 /agosto /2009 22:25



















Secondo certe informazioni contemporanee, la Fontana parigina del Vertbois (3° circoscrizione), restaurata da poco, daterebbe al 1712.

Non è il parere di Fulcanelli, che ne fa la tavola XXVI del suo Le Dimore Filosofali, illustrate come le altre da Julien Champagne e di cui ecco il titolo: Parigi- Conservatorio delle Arti & Mestieri. Bassorilievo originale della Fontana del Vertbois (1633).


Sappiamo che il Conservatorio in questione è il uogo privilegiato del romanzo esoterico Il pendolo di Foucault  (1988) di Umberto Eco, autore italiano di numerose opere interessanti, come il famoso Il nome della Rosa (1980), altro opera narrativa, ma anche di numerosi saggi di grande erudizione, come
Lo strano caso della Hanau 1609, Bompiani, Milano, 1989, dedicato all'alchimista tedesco Heinrich Khunrath, del XVII secolo.

Amici ed amiche lettori, vogliate ammirare sulle nostre due riproduzioni la qualità del lavoro dell'artista Julien Champagne e questo prima del restauro.

Questo bel vascello è sicuramente il vascello dell'Opera alchemica, già menzionato. Ma Fulcanelli ne mette "in rilievo" alcuni dettagli: "Certo potremmo mettere in dubbio la giustezza della nostra osservazione, e là dove riconosciamo una pietra enorme, agganciata al bastimento con il quale fa corpo, non notare che un ordinario fagotto di qualunque mercanzia".

Questa pietra è dunque anch'essa quella dell'Opera. Fulcanelli prosegue: "Inoltre, il vascello, visto da dietro, sembra allontanarsi dall'osservatore e mostra che il suo spostamento è assicurato dalla vela di mezzana, ad esclusione delle altre... Ora, i cabalisti scrivono mezzana [artimon] e pronunciano antémon  o antimon, vocabolo dietro cui essi nascondono il nome del soggetto dei saggi".

 

 



Nel suo studio storico, introduttivo dell'edizione di René Alleau a Le Livre des Figures Hiéroglyphiques di Nicolas Flamel,(Denoël, 1972, Retz, 1977);  [Tr. it.: Il Libro delle figure Geroglifiche di Nicolas Flamel, Edizioni Mediterranee, Roma, 1978], Eugène Canseliet, "unico discepolo di Fulcanelli", senza molto aggiungere alla spiegazione sopra citata che non è beninteso che un estratto soggettivo, sottolinea la perennità del simbolo: " Non è inopportuno segnalare... che l'ermetismo di questa scultura... fu molto fedelmente utilizzata per l'inaugurazione dei grandi magazzini a Rouen, con l'edizione di una medaglia opera del maestro ceramista Pierre Olivier... Su questa maiolica, di una maestria perfetta, il vascello della Grande Opera, circondato dai laghi d'amore, reca, per di più, in poppa, la conchiglia dei pellegrini di san Giacomo ed il vocabolo Kore che in greco antico significa: giovane ragazza, vergine".

Canseliet precisa in nota a pie' di pagina che
almeno alcuni esemplari di questo bassorilievo verniciati, di colore rosso e uscito dal laboratorio dellel Belle-Arti di Rouen, furono firmati.



 

 


Ad ogni modo, questa fontana potrebbe essere la prima fontana pubblica installata a Parigi:

 


 



 

 


ARCHER



[Traduzione di Massimo Cardellini]

Post originale datato martedì 21 febbraio 2006.


LINK al post originale:
Champagne et la fontaine del Vertbois


© JULIEN CHAMPAGNE

 

 

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • Jean Julien Champagne ed il suo ambiente socio-culturale
  • : Divulgazione degli aspetti della vita, degli ambienti conosciuti, delle personalità frequentate e dell'arte di Jean Julien Champagne, uno dei membri dell'ambiente in cui operò Fulcanelli, il più celebre alchimista del XX secolo.
  • Contatti

Link